L'inventore dello disco di rottura, leader nei dispositivi di protezione contro le sovrapressioni da più di 80 anni.


Dischi di rottura

Dischi di rottura inversi

La tecnologia detta inversa costituisce la migliore tecnologia possibile in materia di disco di rottura. Inventata dalla BS&B, la nostra gamma di dischi che utilizzano questa tecnologia, permette di coprire delle pressioni di rottura che vanno da alcuni  millimetri di colonna di acqua fino a 4800 bar (70000 PSI).

La pressione di rottura è controllata in modo preciso dalla combinazione delle proprietà del metallo e della forma bombata del disco. Il disco inverso riceve una forza in compressione e può resistere a pressioni, in servizio normale, uguali alla sua pressione minima di rottura, e anche in condizioni di pressione ciclica o pulsante.

Concepito per offrire una rottura non frammentata, i dischi di rottura inversi sono raccomandati in associazione con una valvola di sicurezza, per isolarla del processo in condizioni di servizio normale, ciò che permette di disporre di una tenuta stagna dell’insieme, di ridurre i costi di manutenzione e il costo della valvola che potrà essere realizzata con pezzi interni di materiali di costruzione più economici

LPS

SKR

SIGMA/SIGMA EXL

 

BIO-SAF

STA-SAF ( S90, GRS, RLS )

SKR-U

 

SURE-SAF ( CSR, CSI )

GCR-S ( BioSaf )

ECO-SAF ( ECR )

 

RB-90

MRB Disco di rottura per alte pressioni



Dischi di rottura in tensione

I dischi di rottura in tensione detto anche convenzionale sono sempre utilizzati sulle applicazioni di processo, da quando BS&B ha realizzato il primo disco nel 1931. Sviluppato nel 1934, il disco Tipo B è il ''nonno'' della famiglia dei dischi di rottura ma  rimane tuttavia ancora la scelta preferenziale per certe applicazioni.
La forza dovuta alla pressione proveniente dal processo, è applicata lato concavo del disco, questo è allora sottomesso a delle forze in tensione. Il disco in tensione controlla la pressione di rottura tramite la resistenza in tensione del metallo nella quale è stato realizzato.


Per le basse pressioni di rottura, il disco Tipo D è è composto di una sezione metallica superiore intagliata e forata, e di una membrana in fluorocarbonio o metallica. Per i rapporti operativi più elevati, la famiglia dei dischi preincisa NU-SAF è la soluzione idonea per i processi di polimerizzazione. La gamma VAC-SAF offre una protezione contro il vuoto o le sovrapressioni eccessivi.

il disco  ITC protegge i serbatoi di trasporto intermodale mentre il disco SR-TC, resistente alle scosse, è utilizzato per la protezione delle cisterne di trasporto stradale o ferroviario.

Una larga gamma di contenitori con dischi di rottura standard è disponibile per rispondere ad esigenze specifiche. Questi Insiemi ad avvitare o da saldare sono da sostituire dopo apertura. Degli insiemi customizzati sono progettati per le applicazione dove i dischi standard non possono essere utilizzati.

Solid Metal Rupture Disk (Bursting Disc) Type B

Dischi di rottura compositi Tipo D

NU-SAF

 

VAC-SAF

ITC Cargo Gard

SR-TC

 
Dischi di Rottura – Elementi customizzati